Lamborghini Urus: il debutto è finalmente arrivato

Lamborghini Urus: il debutto è finalmente arrivato

Lamborghini Urus: il debutto è finalmente arrivato

Con 650CV a disposizione, la Lamborghini URUS è una supercar travestita da SUV

La lunga attesa è ormai terminata e Lamborghini ha finalmente alzato il telo dalla sua nuova URUS. E come prevedibile il colpo messo a segno è molto forte. Dal punto di vista estetico, nonostante i volumi inusuali per una Lamborghini, si nota una certa familiarità con gli altri modelli della casa, nonché il tentativo di seguire le linee dettate dal concept avvistato nell’ormai lontano 2012. Anzi, per certi aspetti la URUS di serie ha perso la pulizia delle linee del concept proponendo una veste definitiva molto più aggressiva.

Una aggressività delle forme accompagnata da altrettanta aggressività tecnica. Sotto il cofano trova posto un inedito V8 biturbo (di origine Audi) 4,0 litri che sprigiona una potenza di di 650CV e una coppia di 850 Newton-metri. Il tutto senza consumare troppa benzina, dicono. Altra novità per il marchio del toro è rappresentata dal cambio, un automatico ZF a 8 rapporti dotato di un classico convertitore di coppia. Un pacchetto tecnico che grazie al sofisticato sistema di trazione integrale consente alla URUS di scattare da 0 a 100 km/h in soli 3, 59 secondi inserendo il “Launch Control”. Da primato anche la velocità massima, dichiarata in oltre 300 km/h.

Tuttavia la condivisione meccanica con gli altri modelli del gruppo VW, cui Lamborghini fa parte, ha portato con se anche alcune dolenti note. La URUS infatti è stata realizzata sulla piattaforma MLB come Bentley Bentayga, Audi Q7, e Porsche Cayenne. E con questi modelli condivide il notevole peso di 2.154 kg. Per frenare una massa del genere è stato necessario adottare un impianto frenante da record, dotato di dischi carboceramici all’anteriore da 17,3 pollici accoppiati a pinze a 10 pistoncini.

Anche l’abitacolo della Lamborghini URUS lascia spiazzati, con un design di impatto e spigoloso. Il volante dalla corona piatta in basso, ed il grosso pulsante di avviamento colorato di rosso e posto al centro del tunnel, portano alla mente le auto sportive. Particolarissima e di stile aeronautico invece la leva del cambio. Completano gli interni la strumentazione completamente digitale ed un selettore chiamato ANIMA attraverso il quale è possibile impostare le varie modalità di guida che spaziano fra: Strada, Sport, Corsa, Sabbia, Terra e Neve.

L’assemblaggio della Lamborghini URUS avverrà presso lo storico stabilimento di Sant’Agata Bolognese ed i primi esemplari arrivano nel corso del 2018. I prezzi ovviamente saranno proibitivi, con un listino che parte da circa 200.000€ . Per la variante ibrida invece occorrerà aspettare il 2019. Continuate a seguirci su Carpassion.it

GALLERY:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *