Tesla: niente Supercharge gratis per gli acquirenti della Model 3

Alcuni appassionati del brand e delle vetture di Tesla potrebbero aver depositato un acconto per la Model 3, magari pensando che inclusa nel prezzo ci fosse la Supercharge, la carica ultrarapida dalle colonnine del produttore statunitense. Tuttavia, Tesla ha confermato che la modalità pay-per-use, cioè a pagamento, sarà l’unico modo per i proprietari della Model 3 di utilizzare la rete di ricarica Supercharge. Dopo l’anteprima del prototipo della Model 3, avvenuta all’inizio del 2016, Tesla ha dichiarato che l’auto non avrebbe ottenuto la ricarica Supercharge gratuita a vita come già avviene per la Model S e la Model X. Però, stando ad alcune dichiarazioni, avrebbe potuto ottenere alcune ricariche Supercharge gratuite ogni anno.

Nonostante tutto, ciò non accadrà e Clean Technica ha confermato che la Model 3 non sarà inclusa nel programma Supercharge di Tesla. Per utilizzare la ricarica veloce di Tesla, i proprietari della Model 3 dovranno pagare un importo fisso a seconda dello stato in cui si trovano e dei minuti di utilizzo. Il tasso di ricarica della batteria è variabile a seconda della carica stessa della batteria. Con un post su Twitter, l’utente PTFI, proprietario di una Model 3, ha dichiarato che gli son stati addebitati 8,6 dollari per 43 kWh di energia elettrica, carica che permetterebbe una autonomia di circa 270 chilometri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *